• Simple Item 8
  • Simple Item 7
  • Simple Item 9
  • Simple Item 11
  • Simple Item 10
  • Simple Item 5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Sea Shepherd conclude Operazione Albacore III contro la pesca illegale in Africa centro occidentale

Con la partenza della M/Y Bob Barker da Port Gentil in Gabon, Operazione Albacore III si è ufficialmente conclusa. Come nelle precedenti campagne di Operazione Albacore, la Marina Gabonese (Marine Nationale) e gli ispettori dell'ANPA (Gabonese fisheries enforcement agency) hanno stazionato a bordo della Bob Barker e lavorato fianco a fianco con l’equipaggio di Sea Shepherd per pattugliare le acque del Gabon. Con la protezione legale della più grande rete di AMP in Africa – 9 nuovi parchi marini nazionali e 11 nuove riserve acquatiche create su iniziativa del Presidente Ali Bongo Ondimba per preservare più del 26% delle acque del Gabon - i ranger dell'Agenzia Nazionale dei Parchi Nazionali del Gabon (ANPN) si sono uniti ai quattro mesi di pattugliamento in mare.

Leggi tutto...

Crew di Sea Shepherd attaccata dai bracconieri di tartarughe

turtle122 ottobre 2018. Alle 3 di mattina circa, durante un pattugliamento notturno, tre volontari membri della crew sono stati attaccati da un bracconiere di tartarughe con un machete e un coltello.
Ben Harris, Luke Paron e Rebecca McManus sedevano in un punto con buona visuale presso una spiaggia, pronti ad avvistare nidificazioni di tartarughe olivacee. All’improvviso, un uomo si è diretto verso di loro puntandoli con una forte luce di torcia. La crew ha inizialmente creduto che si trattasse di un uomo del luogo di nome Ramon, che li supporta nei pattugliamenti notturni. Soltanto quando l’uomo si è trovato direttamente sopra di loro i ragazzi si sono resi conto che si trattava di un bracconiere.
L’uomo non era solo; un altro giovane bracconiere lo seguiva e si nascondeva nelle vicinanze. In mano reggeva un machete, oltre ad avere un lungo coltello pendente dalla cintura. Il bracconiere si è da subito mostrato aggressivo, urlando in spagnolo contro i volontari affermando che questi lo conoscessero e gli avessero scattato delle fotografie. Ha poi chiesto ai volontari di tornare nei propri paesi, dichiarando che quella era la sua spiaggia e quelle le sue tartarughe.

Leggi tutto...

News / Commenti

  • La risposta di Sea Shepherd al funzionario di Timor Est che è a favore dello sterminio degli squali
  • La Lotteria Nazionale Olandese dei Codici Postali prolunga la collaborazione con Sea Shepherd
  • Con un piccolo aiuto dei miei amici
  • Quando il fulmine colpisce due volte
  • La lotta è lungi dall’essere finita - Del Capitano Wyanda Lublink
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok