• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

Un’indagine di Sea Shepherd rivela un enorme quantitativo di pinne di squalo in violazione del divieto di trasporto internazionale.

Un uomo che lavora nel settore delle pinne di squalo disidrata pinne per strada a Hong KongHONG KONG, 6 marzo 2017

Nonostante tutti i principali vettori di merce abbiano vietato il trasporto di pinne di squalo, un'investigazione condotta per tre mesi dall'Organizzazione per la conservazione marina Sea Shepherd Global – nell'ambito della loro campagna mondiale di difesa degli squali Operazione Apex Harmony -- ha appurato che una gran parte delle spedizioni di pinne di squalo stanno ancora arrivando a Hong Kong grazie a linee aeree e spedizionieri che si erano impegnati a dire “No alle pinne di squalo” per quanto concerne il trasporto.

Leggi tutto...

La lotta è lungi dall’essere finita - Del Capitano Wyanda Lublink

over117Oggi è domenica 5 marzo 2017. La crew della Steve Irwin ha passato 90 giorni in mare e 4 giorni a Dunedin nel corso di questa campagna. Assieme, abbiamo sorriso e pianto. Abbiamo inseguito la Nisshin Maru e siamo stati tallonati da navi da caccia per 36 giorni. Abbiamo navigato nel mezzo di infinite distese di nebbia, ci siamo trovati circondati da iceberg, abbiamo combattuto contro tempeste e abbiamo potuto ammirare la natura attorno a noi nell’Oceano del Sud. Abbiamo visto pinguini, innumerevoli bellissimi uccelli, foche, delfini, orche e naturalmente molte balene.

Leggi tutto...

Quando il fulmine colpisce due volte

Marinai della Guardia Costiera liberiana mantengono la sicurezza a bordo della FV Hispasen 7 durante la perquisizione. Foto di Sea Shepherd Global, Karen Aigner.Quando il fulmine colpisce due volte – La storia del primo tra i tre pescherecci arrestati in Liberia
Del Capitano Peter Hammarstedt
Dopo ore di ricerca a bordo del peschereccio, il tenente della Guardia Costiera liberiana ha posto al pescatore senegalese una domanda di cui già conosceva la risposta:

Leggi tutto...

Quanto successo hanno le nostre campagne contro la mattanza delle balene in Antartico?

wert1Dal Capitano Wyanda Lublink Spesso mi chiedono se le nostre campagne contro la baleneria hanno riscontrato successo e come viene calcolato questo successo?

Il modo più semplice per sapere quanto successo hanno riscontrato le nostre campagne contare il numero di vite che abbiamo salvato. Prima del 2014, la baleniera giapponese si era auto allocata una quota stagionale di 1035 balene. Questa quota includeva 50 megattere (una specie protetta), 50 balenottere comuni (una specie in via d’estinzione e protetta) e 935 balenottere minori (pure questa una specie protetta). Da quando è stata lanciata la nostra prima campagna nel 2002, abbiamo salvato più di 6000 balene!

Leggi tutto...

News / Commenti

  • Con un piccolo aiuto dei miei amici
  • Quando il fulmine colpisce due volte
  • La lotta è lungi dall’essere finita - Del Capitano Wyanda Lublink
  • La fauna negli abissi della terra
  • Priorità