sscs logo whale outline

Il mandato principale della Sea Shepherd Conservation Society è l'applicazione delle leggi, che sono descritti nella Carta Mondiale per la Natura delle Nazioni Unite.

Questa Carta è stata adottata il 9 novembre 1982 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

La Sea Shepherd Conservation Society si basa sulle sue azioni della Carta Mondiale delle Nazioni Unite per la Natura, sezione 21 citando come guida per l'azione, che si è impegnata con l'organizzazione ambientale ai sensi del diritto internazionale dell'ambiente.

Carta Mondiale per la Natura: Modelli


21. Stati membri e, con i loro mezzi, altre agenzie governative, organizzazioni internazionali, Individui, i gruppi e le aziende si impegnano a agire 

(a) ai fini della conservazione della natura in modo cooperativo attraverso attività congiunte e altre azioni pertinenti, tra cui il regolare scambio di informazioni e lo scambio di esperienze in occasione di conferenze

(b) stabilire norme per il processo di fabbricazione del prodotto e altri processi di produzione che potrebbero avere un effetto negativo sull'ambiente, e per sviluppare metodi standardizzati per la valutazione di questi effetti

(b) utilizzare le disposizioni giuridiche internazionali esistenti in materia di conservazione della natura per proteggere l'ambiente

(d) accertarsi che nella loro giurisdizione o controllo non danno inflitto sui sistemi naturali nel loro Stati o di zone situate oltre i limiti della giurisdizione nazionale

(e) per la tutela e la conservazione della natura nelle aree di là della loro giurisdizione nazionale


22. Tenendo conto della sovranità degli Stati sulle proprie risorse nazionali di ogni Stato è tenuto a dare le disposizioni di legge della presente Carta da parte delle rispettive istituzioni e in collaborazione con altri membri di validità.

23. Ogni individuo ha, in conformità della legislazione nazionale, la possibilità nelle decisioni che riguardano il loro ambiente direttamente, individualmente o congiuntamente con altri, di avere voce in capitolo. Inoltre, vi è un diritto al risarcimento, danni sostanziali ambientali o altrimenti conseguenze negative dovrebbe accadere.

24. Ogni individuo ha il dovere di agire in conformità con le disposizioni di legge della Carta - singolarmente, in associazione con altri o attraverso la partecipazione ad attività politiche ognuni si impegna a garantire che gli obiettivi e le esigenze della Carta vengano attuate.



Nel 1995, il Capitano Paul Watson si basava sulla Carta delle Nazioni Unite, quando ha fatto la richiesta di far espellere il piroscafo a strascio  spagnolo e cubano a strascico piroscafo dal Grand Banks al largo di Terranova. Il Capitano Watson si trovava allora al di fuori del limite di 200 miglia canadese, è stato arrestato con l'accusa di gravi danni penali.

Durante il procedimento giudiziario, la giuria era il giudice ha sottolineato che il Canada è un paese firmatario della Carta Mondiale per la Natura e la Carta deve trovare piena considerazione nel dare giudizio così.

Il Capitano Watson è stato assolto per motivi di coscienza giuridica ("Colour of Right"), e quindi ha creato un precedente canadese per invocare la Carta per giustificare interventi contro la pesca illegale.

Nota: "Colour of Right" è un concetto giuridico di difesa in tribunale. Esso è definito come "una fede sincera intenzioni nella propria pretesa di proprietà" (Fonte: Jurist Canada).